viso5

Iniezioni per il ringiovanimento cutaneo

Molte disarmonie del volto possono trovare giovamento dal trattamento con dei filler, ovvero dalle sostanze riempitive. Lo scopo del trattamento con filler è il ripristino dei volumi ridotti o mai esistiti (zigomi, solchi naso-giugali, labbra, ecc.), oppure il riempimento di solchi e rughe come i solchi nasogenieni o i labiomentonieri o le rughe delle labbra.

Lo Studio Medico Associato Bartoletti fa parte della Consensus Conference Nazionale sui filler e in accordo con le linee guida ufficiali sull’utilizzo dei filler non utilizza e sconsiglia vivamente la richiesta da parte dei pazienti di riempitivi permanenti.

La Società di Medicina Estetica (SIME), di cui il Dr. Bartoletti è Presidente, è stato ed è uno dei più attivi promotori presso il Ministero della Salute di linee guida sull'utilizzo sicuro dei filler, presso il nostro studio, pertanto, non si utilizzano sostanze permanenti ma esclusivamente filler riassorbibili.
Le sostanze fondamentali sono varie, acido ialuronico (di produzione batterica), idrossiapatite di calcio e acido polilattico.

Acido Ialuronico

L'acido ialuronico in commercio oggi è di sintesi batterica, quindi con minima possibilità di reazione allergica e dotato di ottima biocompatibilità.L'acido ialuronico in commercio oggi è di sintesi batterica, quindi con minima possibilità di reazione allergica e dotato di ottima biocompatibilità.Una caratteristica propria dell’acido ialuronico è quella di inserirsi molto bene nei tessuti nei quali viene iniettato e di riempirli in maniera molto naturale. Essendo una formulazione in gel, questa sostanza permette un maggior riempimento e un buon livello di penetrazione. Questa caratteristica lo rende indicato per il riempimento di solchi e depressioni (solchi nasogenieni, solchi labio-mentonieri, solchi naso-giugali) e per l’aumento volumetrico di aree quali gli zigomi e le labbra. Queste ultime possono necessitare, talvolta, anche solo di una lieve modifica nel disegno. La durata del prodotto varia a seconda della densità e della struttura del prodotto da un minimo di 4-6 mesi per prodotti fluidi e correzioni superficiali a un massimo di 12 mesi per prodotti consistenti e correzioni profonde.

Idrossiapatite di Calcio

L’idrossiapatite di calcio è un filler unico nel suo genere approvato negli Stati Uniti dalla F.D.A. (Food and Drug Administration, l’Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali) per la correzione delle pieghe facciali e delle rughe di grado moderato e severo, incluse le pieghe nasolabiali.L’idrossiapatite di calcio è un filler unico nel suo genere approvato negli Stati Uniti dalla F.D.A. (Food and Drug Administration, l’Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali) per la correzione delle pieghe facciali e delle rughe di grado moderato e severo, incluse le pieghe nasolabiali.In Europa il Radiesse è certificato CE per la chirurgia plastica e ricostruttiva, compreso l’aumento del tessuto morbido intradermico e sottocutaneo dell’area facciale. E’ composto per il 30% da microsfere sintetiche di CaHA idrossiapatite di calcio sospese in soluzione acquosa di gel (70%).Le microsfere di idrossiapatite di calcio hanno una dimensione tra i 25 e i 45 micron e sono composte di ioni calcio e fosfato che si trovano anche nel tessuto epidermico.E’ un prodotto al 100% biocompatibile e quindi non è necessario nessun test allergologico prima di sottoporsi al trattamento.L’azione del prodotto è immediata e ha una funzione di stimolo del collagene naturale.Durante l’iniezione, il gel in cui sono immerse le microsfere di CaHA opera una immediata azione correttiva e riempitiva.L’idrossiapatite di calcio è indicato per la definizione volumetrica delle aree del volto in cui il volume è dato dalle prominenze ossee, quali zigomi e mandibola.

Acido Polilattico

L’acido L-polilattico (PLLA) è un polimero sintetico, biodegradabile, immunologicamente inerte e assorbibile. L’azione dell’Acido Polilattico consiste nel provocare un aumento di volume del derma per neo-collagenogenesi, (aumentata produzione di collagene). L’acido L-polilattico (PLLA) è un polimero sintetico, biodegradabile, immunologicamente inerte e assorbibile. L’azione dell’Acido Polilattico consiste nel provocare un aumento di volume del derma per neo-collagenogenesi, (aumentata produzione di collagene). Le microparticelle di acido polilattico infiltrate con un ago sottile nello strato subdermico, si degradano lentamente (dopo 12-30 mesi le particelle di polilattico si degradano fino al completo assorbimento), stimolando il tessuto circostante, con il risultato finale di una neocollagenogenesi (produzione di fibre collagene tipo 1). Questa lenta e progressiva produzione di collagene aumenta il volume nelle aree atrofiche. Per raggiungere un risultato soddisfacente, nei pazienti con piccoli difetti sono necessarie 2-3 sedute, in quelli con gravi alterazioni occorrono 5-6 sedute. I risultati ottenuti da un ciclo di trattamento devono essere mantenuti con un trattamento di richiamo ogni 8- 12 mesi.