iperidrosiTra i molti impieghi della tossina botulinica c’è il trattamento efficace dell’iperidrosi, la sudorazione eccessiva, nella zona delle ascelle, del palmo delle mani e della pianta dei piedi. 
Sulle ascelle il trattamento è molto semplice, si inietta la giusta dose a livello intradermico in tutta l’area che suda; le ghiandole sudoripare rispondono allo stimolo dell’acetilcolina, ed è questa la sostanza che viene bloccata dalla tossina botulinica; così alla ghiandola non arriva più il segnale di secernere il suo contenuto. Nella zona trattata si smette quindi di sudare, per il periodo (circa 6 mesi) del trattamento, che va quindi ripetuto.
Ma non fa male smettere di sudare? No, perché parliamo di una piccola area, c’è tutto il resto del corpo che è deputato allo scambio termico!
Per il palmo delle mani e la pianta dei piedi vale la stessa cosa. Per le mani inoltre c’è spesso un circolo vizioso che ha una componente emotiva (mi agito - sudo – questo mi agita e sudo ancora di più) e interrompendo questo circuito abbiamo notato che la situazione migliora anche a prescindere dal trattamento, per il contenimento della parte emotiva. 
Parliamo sempre di trattamenti professionali e di dosaggi molto lievi, molto al di sotto della soglia di sicurezza. Sulle ascelle e sui piedi non c’è alcun complicanza, sulle mani può manifestarsi in qualche caso una transitoria perdita di forza nella prensione, ma solo nei giorni immediatamente successivi al trattamento, puoi scompare.

Il nostro Studio Medico è un Centro di Riferimento riconosciuto per il trattamento con tossina botulinica.