complicanze

La Medicina Estetica è medicina per la salute che si rivolge normalmente a pazienti sani. Per questo motivo la sicurezza del paziente assume una grande importanza. Non esiste, tuttavia, trattamento medico che non possa avere una complicanza, un evento avverso o una qualche deviazione dalla normale procedura. L’importante è conoscerle, riconoscerle e saperle trattare.  

E questo può farlo solo un medico ben preparato in medicina estetica, perché la complicanza, se riconosciuta per tempo, può essere trattata e non lasciare esiti; in caso contrario, anche una piccola complicanza può portare un ascesso, una cicatrice, un danno permanente.

Ovviamente se si usano prodotti di qualità le complicanze sono ridotte al minimo; viceversa, con prodotti a basso costo i rischi di complicanze sono nettamente superiori.

Infine il caso dei filler permanenti: sostanze iniettate che non si riassorbono e che sono veramente molto pericolose e purtroppo si continuano ad usare. Non bisogna mai essere sottoposti a un trattamento con sostanze permanenti.

Il trattamento di medicina estetica con meno complicanze? La tossina botulinica, che non ha mai dato una complicanza permanente: nel peggiore dei casi può manifestarsi una temporanea asimmetria di apertura delle palpebre che, in ogni caso, scompare da sola in poche settimane.