mat2Iniezioni per la distensione delle rughe

La tossina botulinica ha rappresentato un shocking revolution nella storia della Medicina e della Chirurgia Estetica. Proposta, infatti, alla fine degli anni ’90 come farmaco per il trattamento per le rughe d’espressione tra le sopracciglia, grazie alla naturalezza del risultato e al decisamente ampio margine di sicurezza che questa metodica permette, ha in poco tempo conquistato sia medici che pazienti.

Lo Studio Medico Associato Bartoletti è un Centro di Riferimento riconosciuto per il trattamento con tossina botulinica.

L'utilizzo in estetica è autorizzato sia dalla severa FDA americana sia dagli enti Europei. La metodica oggi utilizzata è accettata dalla comunità scientifica e permette di dare risultati con un ottimale compromesso tra durata e naturalezza.
Da un punto di vista tecnico, la tossina botulinica è un farmaco che se iniettato in un muscolo ha la capacità di ridurne la contrazione. Questa azione ha una durata abbastanza costante di circa 3-4 mesi , dopodiché si assiste ad un completo ritorno del muscolo alla condizione iniziale, senza reliquati di alcun tipo.
L’esperienza accumulata nel tempo ci ha permesso di elaborare il concetto di trattamento con tossina botulinica e di comprendere che in effetti il risultato più eclatante della terapia non è tanto la riduzione o scomparsa delle rughe della parte superiore del viso, che se sono profonde necessitano comunque di un riempimento con acido ialuronico (filler), quanto il costante miglioramento dell’espressione della persona, che appare serena e riposata.
Il trattamento con tossina botulinica può essere eseguito dalle 2 alle 3 volte l’anno a seconda delle necessità e si realizza mediante piccole iniezioni normalmente poco doloroso, distribuite in regione perioculare, sulla fronte e tra le sopracciglia. E’ importante, nel giorno stesso, evitare di massaggiare il terzo superiore del volto, di piegarsi verso il basso, di mettere il casco e di fare ginnastica.
L’effetto non è immediato, ma si palesa dopo 3-4 giorni e si definisce dopo 10 giorni circa, momento in cui è consigliabile eseguire una visita di controllo per controllare e/o correggere eventuali possibili asimmetrie.
Grazie alla naturalezza del risultato ottenibile, alla correzione di problemi non altrimenti correggibili, del margine di sicurezza più ampio in medicina estetica e dell'assoluta innocuità del farmaco, il trattamento è diventato il più richiesto negli ultimi anni.