mat5

L’utilizzo di fili riassorbibili inseriti al di sotto della cute può avere un duplice scopo: quello della stimolazione (come alternativa alle infiltrazioni) o quello della sospensione dei tessuti. Quest’ultima tecnica prevede l’inserimento attraverso un ago, di fili riassorbibili nel sottocutaneo, con lo scopo di sollevare e riposizionare i tessuti che iniziano a cedere al livelle del volto (regione mandibolare, collo, zigomi) in maniera non invasiva e per un periodo abbastanza lungo.