mat3Cosa è la biostimolazione cutanea iniettiva?

La biostimolazione consiste nella somministrazione per via iniettiva intradermica-sottocutanea di sostanze farmacologiche con attività stimolante la rigenerazione della pelle. Tali sostanze si possono paragonare a degli integratori alimentari per le cellule che vengono così stimolate ad un rinnovamento più rapido ed efficace: il contenuto di acqua aumenta e viene stimolata la produzione di collagene ed elastina.

Quali sono le indicazioni principali in medicina estetica?

Nell’ambito della medicina estetica le indicazioni principali alla biostimolazione cutanea sono rappresentate dai fenomeni di invecchiamento cutaneo e dalla disidratazione.Normalmente la biostimolazione viene inserita in un programma correttivo più ampio che comprende l’uso di cosmetici adeguati, prescritti in seguito ad un check up cutaneo, l’ausilio eventuale di peeling chimici per stimolare ulteriormente il rinnovamento cellulare e l’eventuale utilizzazione di riempitivi (acido jaluronico, collagene).

Quanto tempo dura l’effetto desiderato?

Il tempo di durata degli effetti benefici varia in relazione alla gravità della situazione di partenza ed in relazione allo stile di vita che si conduce (ad esempio l’astensione dal fumo e dall’esposizione al sole e l’utilizzo costante di filtri solari favoriscono una maggior efficacia nel tempo del trattamento). In ogni caso, come tutti i trattamenti ciclici, necessita di essere ripetuto nel tempo e di essere sostenuto da sedute di mantenimento.

Quali sono i principi attivi utilizzati?

Si utilizzano due principi attivi sia singolarmente che in associazione fra loro.
Acido ialuronico: migliora l’idratazione cutanea e il metabolismo globale della cute.
Polidesossiribonucleotide: frazioni di un acido nucleico, il DNA, noto come l’acido della vita che è alla base di tutte le attività  dell’organismo. Ha la proprietà di aumentare la capacità funzionale dei fibroblasti, che sono i principali protagonisti dell’attività della cute, stimolando la produzione di collagene ed elastina, elementi presenti nella cute giovane che col tempo si modificano in quantità e qualità.

Normalmente sono sufficienti 20 minuti per effettuare la biostimolazione, ma può esserci una certa variabilità.
La dolorabilità dipende dal grado di sensibilità individuale e dalle sedi trattate. Di regola, comunque, il disagio da dolore è assolutamente sopportabile. Dopo l’applicazione può essere presente eritema (arrossamento), un lieve e transitorio gonfiore ( si risolve in circa 30 min), un lieve sanguinamento. Potrebbero comparire delle piccole ecchimosi che scompaiono spontaneamente in pochi giorni.

biostimolazione 1