crioadipolisi

La Crioadipolisi è una metodica medica per la riduzione del tessuto adiposo in eccesso.
È l’unica metodica medica ad oggi che da una certezza di risultato. In caso di tessuto adiposo in eccesso rimane primaria l’indicazione chirurgica, cioè la lipoaspirazione, ma in pazienti che non volessero sottoporsi ad un intervento o che abbiano quantità ridotte di tessuto adiposo, questa metodica da ottimi risultati.

Si tratta di un apparecchio di ultima generazione in grado di isolare, attraverso un meccanismo di suzione, la plica di tessuto adiposo in eccesso che, posta tra due placche, viene portata ad una temperatura di circa meno 8 gradi.
Questo trattamento, eseguito in sicurezza, porta alla morte delle cellule adipose che poi verranno via via riassorbite dall’organismo. I risultati quindi non sono visibili istantaneamente, ma si manifestano gradualmente nel giro di un mese, un mese e mezzo. Questa gradualità si accompagna ad una buona ritrazione della pelle, evitando quindi l’effetto “svuotamento”.

Possono essere trattate tutte le zone dove solitamente si sviluppa il tessuto adiposo in eccesso, come addome, fianchi, trocanteri, interno cosce, interno ginocchia, regione posteriore del braccio e regione posteriore della schiena.
È sufficiente normalmente una sola seduta, nella quale è possibile trattare al massimo due zone insieme, ad esempio i due fianchi. Talvolta per rifinire il risultato è indicato eseguire un secondo trattamento a distanza di 90-120 giorni.
Effetti collaterali rarissimi e di poca entità, poco fastidio nei giorni seguenti.
Indicato per tutti ma non per il sovrappeso.
Il trattamento è definitivo, a patto di non ingrassare nuovamente.

Per prenotare: 06 3217314 e 06 3202449.

crioadipolisi1

crio fianchi

crio addome

 

Cos’è e come funziona la crioadipolisi, tecnica non chirurgica per la riduzione del tessuto adiposo in eccesso, anche in termini di efficacia e di sicurezza. Il Dr. Bartoletti ne parla a Medicina 33, rubrica del Tg2.