rinoplastica primadopo3 s

È l’ultima frontiera della Medicina Estetica e dell’utilizzo dei filler: è una tecnica molto interessante che permette, attraverso l’infiltrazione con una sostanza di riempimento (acido ialuronico o idrossiapatite di calcio) un rimodellamento del dorso e della punta del naso. Ovviamente è un intervento “aumentativo”, se il naso è grande non è questo l’intervento adeguato. Ma può risolvere in modo eccellente situazioni come presenza di gobbe, asimmetrie di cartilagine, nasi post traumatici o storti, riportando simmetria e armonia.

Ad esempio una gobba (come nella foto) si può tranquillamente mascherare con il riempimento; su un naso leggermente storto, riempiendo la parte concava, si può ottenere buona simmetrizzazione; anche la punta verso il basso si può armonizzare, aumentando l’angolo naso-labiale in modo da ottenere l’effetto opposto; così come la radice del naso che è in continuità con l’orbita e si può rimodellare per avere una curva più armoniosa. Sono trucchi ottici ma danno risultati ottimi, a patto che il professionista abbia un buon occhio oltre che una buona mano.

In questa zona il filler ha una durata importante, in alcuni casi è quindi un’alternativa molto interessante all’intervento di rinoplastica tradizionale che è molto invasivo e con un lungo postoperatorio…. si torna a casa subito con un naso nuovo!